0 Elementi

Borosko

da | 29 Dic 2021 | Blog | 0 commenti

Il busto di Borosko è sparito!

Il busto di Borosko è sparito!
Gli escursionisti nel parco del distretto di Cygnes venivano a salutare il Mago ogni mattina… fino a quando la sua statua di bronzo non scomparve senza alcuna spiegazione.
Il busto è stato inaugurato nell’ottobre 2007 da André Ravessoud, che era stato suo dipendente… anche se non era stato suo allievo.
Borosko non potrà quindi riposare in pace. Il Mago morì nel 1967, ma il suo busto scomparve per la seconda volta, come osserva con tristezza André Ravessoud, il Mago di Yverdonnois che vive a due passi dal parco dove l è avvenuta l’offesa all’artista: “Non sono vandali che è venuto a distruggere la statua e lanciarla a La Thièle, come la prima volta, ma sono senza dubbio dei professionisti, interessati a fondere tutto e poter rivendere il bronzo…” André Ravessoud va regolarmente a passeggiare nel parco dei Cigni , dove viene a salutare quello che era il suo capo, ci sono circa sessant’anni, ed è rimasto sbalordito dalla scomparsa del busto di quello il cui vero nome era Jules Sautebin.
Ladri senza sentimenti
“Hanno rubato perfino le iscrizioni riguardanti la sua vita artistica…” si rammarica colui che, un anno dopo aver festeggiato il suo ottavo compleanno, forma, con la moglie Gilberte, la truppa degli Andreals. “I miei inizi nel mondo della Magia probabilmente provengono da lì! L’aver assistito ai suoi spettacoli nel suo piccolo teatro fieristico a L’Abbaye mi ha trasmesso il virus, che poi è diventato una passione». Chi si ricorda di Borosko oggi? “Ooh ecco… Ce ne sono ancora alcuni, credo!” C’è chi ne ha sentito parlare e, ovviamente, chi non lo sa affatto». I ladri appartengono indubbiamente all’ultima categoria, quelli che non hanno fatto impressione quando è stato il momento di sequestrare il busto. “Quando avevo diciotto o diciannove anni, sono stato assunto con lui. La consacrazione! Ma, purtroppo, non era da super studente, molto dotato, che credevo di essere…, ma semplicemente da impiegato per il montaggio e lo smontaggio delle baracche, oltre che per il viaggio e l’installazione dei rimorchi. . “
Un po’ deluso, André Ravessoud abbassò le orecchie e osservò le torri, non riuscendo a partecipare. Il giovane ha assorbito l’atmosfera, arrivando a gettare le basi per quella che sarebbe diventata una delle sue specialità: la finta del fallimento! “Non ho rimpianti perché ho imparato da lui a casa come mettere in scena uno spettacolo. La scelta del tono di vendita nella presentazione è importante, ma soprattutto ho imparato come far credere alla gente che il round fosse mancato, prima di terminare con un finale sbalorditivo! Questa è la Magia!”. Con la scomparsa del busto di Borosko, una parte di lui è scomparsa. Il busto è stato inaugurato nell’Ottobre 2007 da André Ravessoud, che era stato suo dipendente, anche se non era stato suo allievo…..

Giuseppe De Vincenti

Prestigiatore ed esperto in Close Up Magic, in arte Vincent. Da oltre 30 anni e più nel mondo della magia, con diverse pubblicazioni e tour conferenze in Italia e all'estero. Perno portante dell'Università Magica Internazionale "Damaso Fernandez"

Articoli recenti

Categorie

Archivi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This